Sindaco, ma quando arrivano queste ricevute?

Il 23 dicembre, tramite un accesso agli atti, chiedo che mi sia consegnata copia dell’avvenuto bonifico del canone di locazione per l’affitto del castello comunale da parte della figlia del Sindaco

Il 21 gennaio il mio accesso agli atti viene accettato e mi vengono consegnati gli atti.
Tuttavia i documenti che mi consegnano non sono quelli che ho richiesto io e non sono neanche documenti deputati a testimoniare l’effettivo pagamento.

Il 28 gennaio, tramite PEC, sollevo la questione è chiedo che, stante di quell’accettazione, mi vengano dati i documenti corretti.

Ad oggi nessuna risposta.

Se entro il 28 febbraio non mi vengono dati i documenti, l’istanza si ritiene rifiutata.

Dunque abbiamo il tacito diniego di un’istanza che si rifà ad una precedente istanza GIÀ ACCETTATA DALLA STESSA AMMINISTRAZIONE.

Disonestà, poca trasparenza o schizofrenia?
Se non fosse reale, ci sarebbe da ridere.

Dopo tutte queste vicissitudini, è mio dovere di cittadino andare alla Procura della Repubblica.

ps. La foto non è di repertorio, è una foto -trovata su Facebook- della festa in questione.
Meraviglioso brindare la propria laurea fra un affresco del seicento e l’altro.

Lascia un commento